libri sulla corsa LIBRI SULLA CORSA
 
libri-alimentazione-corsa.jpg
libri-allenamento-corsa.jpg
libri-biografie-corsa.jpg
libri-sulla-corsa.jpg
libri-donne-corsa.jpg
libri-fisiologia-corsa.jpg
libri-maratona.jpg
libri-mezza-maratona.jpg
libri-motivazionali-corsa.jpg
libri-romanzi-corsa.jpg
libri-trial-running.jpg
libri-ultra-maratona.jpg
 
CATALOGO ULTRA MARATONA
L "L'ascesa degli ultrarunner"
(Adharanand Finn)
Anno : 2020
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 9


Descrizione del libro
Descrizione del libro
L'ultrarunning sfida la logica: è uno sport fra i più brutali e impegnativi del mondo, eppure si sta diffondendo ovunque in modo rapido e spettacolare. Perché? È un antidoto alla vita moderna o è il sintomo di una moderna malattia? Per scoprirlo - e per capire se egli stesso può diventare un ultrarunner - Adharanand Finn compie un viaggio al cuore di questo sport. Attraverso gli incontri con i protagonisti e i vertiginosi alti e bassi delle sue gare, dalle cime innevate delle Montagne Rocciose fino al suo obiettivo finale, i 170 km dell'Ultra-Trail du Mont-Blanc, Finn ci offre una testimonianza indimenticabile di ciò che si può scoprire spingendosi oltre i limiti della resistenza umana.
La fatica più bella "La fatica più bella"
(Gastone Breccia )
Anno : 2020
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 37


Descrizione del libro
Descrizione del libro
La corsa sulle lunghe distanze è una disciplina dura. Richiede costanza, capacità di sopportare la fatica e superare soglie di sofferenza a cui la nostra vita sedentaria non ci prepara. Ma è l'attività più naturale che sia possibile praticare; un'attività nella quale milioni di anni di evoluzione della specie ci hanno reso imbattibili. E, soprattutto, la corsa ci rende felici. Non soltanto più magri e forti, più sani e soddisfatti: riesce a toccare qualcosa di misterioso, che ci avvicina alla nostra natura più profonda e ci fa sentire liberi. Se l'uomo è un perfect runner, la maratona è la distanza perfetta. Rappresenta infatti il giusto compromesso tra resistenza ed efficienza: mette alla prova la capacità fisica e mentale di 'tenere duro', ma consente di esprimere un gesto atletico efficace, limpido, 'bello'. Può essere un'avventura splendida o fallimentare; può lasciare stanchi e felici, o frastornati, svuotati e delusi. Non tutto dipende dal risultato. Come insegnano i filosofi orientali, la strada è più importante del traguardo, ed è il cammino a dare un senso alla meta.
Correre nel grande vuoto "Correre nel grande vuoto"
(Marco Olmo)
Anno : 2018
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 31


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Quello di Marco Olmo per il deserto è un amore che nasce più di vent'anni fa quando il corridore piemontese, all'epoca neppure cinquantenne, si è appena affacciato all'universo delle ultramaratone. È il 1996, infatti, quando Marco Olmo riceve la proposta di partecipare alla Marathon des Sables, nel deserto del Sahara. Marco ha già visto il deserto, ma come un turista, dal finestrino di un'auto e con l'aria condizionata accesa. Ora invece ha l'opportunità di stare là fuori, a correre come già corre fra le montagne di Robilante, il paesino dove vive. Quella Marathon des Sables è un successo, nella classifica generale si posiziona terzo, facendosi notare dal pubblico e dalla stampa internazionale, e il deserto gli entra dentro, cambiando il suo modo di correre. È da quel momento, infatti, che la sua specialità diventa la lunga distanza, da affrontare prima di tutto con una qualità che diventerà la sua cifra: la resistenza. In questo libro, Marco Olmo ripercorre oltre due decenni di gare nei deserti di tutto il mondo: da quello libico al deserto della Giordania, dalla terribile Valle della Morte in California fino alle zone desertiche dell'Islanda, passando per il deserto di sale della Bolivia, il Sinai e molti altri. Non si possono lasciare tracce nel deserto, Marco lo ha imparato in questi anni: una sola raffica di vento è sufficiente a farle scomparire dalla sabbia. Eppure ogni deserto ha lasciato in lui una traccia incancellabile, alimentando quell'amore di cui
Nord   "Nord"
(Scott Jurek)
Anno : 2018
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 44


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Scott Jurek è uno dei più noti e amati ultramaratoneti di tutti i tempi. Nella sua carriera ha percorso gare al limite del possibile e vinto tutti gli eventi più importanti. Una volta compiuti quarant'anni, Scott affronta un periodo molto buio, e la tentazione di abbandonare la corsa comincia a farsi spazio. Si trova quindi di fronte a un bivio: smettere definitivamente oppure uscire da quel tunnel ritrovando la voglia di competizione, il propellente che fino ad allora lo aveva spinto oltre ogni traguardo. Motivato da un forte bisogno interiore, Scott sceglie di intraprendere la sfida definitiva: stabilire il record di velocità sul sentiero degli Appalachi marciando nella direzione più ardua, ovvero verso nord. 3.500 chilometri lungo la costa orientale degli Stati Uniti, tra dislivelli incredibili e sentieri impervi, paesaggi mozzafiato e condizioni climatiche imprevedibili. Un vero calvario di sforzo fisico, privazione del sonno, pressione psicologica. Ma Scott corre, cammina e incespica senza fermarsi, percorrendo 80 chilometri ogni giorno. Non avrebbe potuto immaginare il tributo fisico ed emotivo che questo viaggio gli avrebbe chiesto. Ma neppure la ricompensa: scoprire che la volontà può trascendere il dolore fisico e farti arrivare dove vuoi. Supportato dalla moglie Jenny e da un team di amici, aiutato dallo spettacolo rigenerante della natura incontaminata, metterà alla prova il suo carattere e ritroverà la pace perduta. "Nord" è una storia di perseveranza e
Ultra "Ultra"
(Folco Terzani - Michele Graglia)
Anno : 2017
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 93


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Michele ha una folgorante carriera da modello a Miami e New York, macchine sempre più grandi, tanti soldi per pagarsi ogni capriccio, feste tutte le sere, una moglie bellissima. E bellissimo è anche lui, tanto che viene presentato a Madonna come «The Abs», gli addominali. Però, una sera, si trova sul davanzale del suo appartamento al quindicesimo piano a chiedersi che farsene di tutto quel lusso e degli eccessi. Se non è quella la sua strada, allora qual è? La risposta arriva come un colpo di fulmine, nascosta dentro un libro: l'ultramaratona. Nel giro di un anno diventa uno dei campioni più forti al mondo, ma vincere per lui non conta. L'ultra è una sfida con se stessi, non con gli altri: correre per centinaia di chilometri, in tutte le condizioni atmosferiche, tra i ghiacci del Canada o con cinquanta gradi nella Valle della Morte, spingendo il corpo e la mente oltre ogni limite immaginabile. Passo dopo passo, mentre le gambe cedono e i muscoli si disfano, nella solitudine di una corsa infinita, Michele vive gli opposti: la sua fragilità estrema di fronte alla natura e la forza della sua volontà, che si libra oltre la fisicità, per esplorare cosa c'è dopo la fatica e il dolore. In questo libro, Folco Terzani racconta la straordinaria storia di un ragazzo che aveva tutto ma non era niente, e nel ritorno all'atto primordiale della corsa ha trovato la sua libertà, il suo coraggio, il suo essere più puro. Perché alla fine l'ultra non è più uno sport: è un mezz
Ultramaratoneti e gare estreme "Ultramaratoneti e gare estreme"
(Matteo Simone)
Anno : 2016
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 2


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Chi sono gli ultramaratoneti? Cosa motiva questi atleti? Quali meccanismi psicologici consentono loro di affrontare gare estreme? Cosa li spinge a spostare sempre più in avanti i limiti fisici? Questi i quesiti che si è posto l'autore Matteo Simone per stendere questo libro, si parla di ultramaratone e di gare estreme per lunghezza kilometrica, per condizioni fisiche-naturalistiche e metereologiche nelle quali si affrontano i percorsi, per le richieste mentali poste a questi atleti. Il testo consente di calarsi nella realtà degli ultramaratoneti, grazie all'esperienza diretta dell'autore ed al contributo di centinaia di atleti intervistati che hanno condiviso le loro esperienze di gara. Vi sono i racconti di amanti della corsa e di atleti professionisti. In primo piano è il vissuto esperienziale degli atleti, le loro problematiche, le loro convinzioni, le loro paure, le loro esperienze di vita e i loro successi. Come ci ricorda la psicoterapia della Gestalt è nell'esperienza che risiede la conoscenza. Un libro affascinante che riporta le motivazioni di queste persone, che tratteggia le loro strutture caratteriali.
Duecentocinquanta chilometri di emozioni "Duecentocinquanta chilometri di emozioni"
(Matteo Molinari)
Anno : 2011
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 5


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Storia di un'avventura, storia di un'ultra maratona estrema - la famosa e affascinante Marathon des Sables - storia di una grande emozione. Giorno per giorno, il racconto in sincronia con l'evolversi dell'avventura, dalla decisione di partecipare, alla preparazione fino allo svolgimento effettivo dell'ultra maratona estrema. Matteo Molinari - triathleta, alpinista, dieci Ironman all'attivo - racconta pensieri e azioni in maniera cronologica, giorno per giorno, in una sorta di diario di bordo per attraversare il deserto in una delle maratone più dure e audaci del mondo. Non un semplice manuale su come affrontare la corsa - anche se all'interno vi sono istruzioni su come prepararsi, sulle attrezzature da partare e sulle giuste scelte da fare - ma soprattutto la grande emozione e il coinvolgimento mentale dell'atleta, i consigli degli esperti, gli errori e i piccoli e grandi successi.
L "L'ultra maratona. Allenamento, alimentazione, aspetti mentali"
(Luca Speciani)
Anno : 2006
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 2


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Gli ultramaratoneti di oggi si allenano troppo spesso ancora in modo improvvisato. Tanti km, tanta passione, ma poca conoscenza, con il rischio concreto di errori, infortuni, demotivazioni. Questo lavoro che si avvale di numerosi contributi, cerca finalmente di mettere ordine in questo campo, facendo riferimento a solide basi scientifiche. Vengono esaminati i meccanismi energetici dell'ultramaratona, l'alimentazione necessaria sia nel periodo di costruzione che durante la gara, e le dinamiche mentali che influenzano la prestazione, qui più che altrove. Da queste basi scaturisce un metodo di allenamento differenziato per l'agonista, per l'amatore e... anche per chi ha poco tempo ma tanta voglia. Un'ultramaratona non è una maratona e le dinamiche energetiche necessarie in gara devono essere allenate in modo differenziato. Questo libro è un solido punto di partenza su cui ogni aspirante ultramaratoneta potrà fare conto per esprimere tutte le proprie potenzialità.
Ultramarathon man "Ultramarathon man"
(Dean Karnazes)
Anno :
Italiano

Valutazione Amazon

Recensioni : 54


Descrizione del libro
Descrizione del libro
Ha corso a 50° e a 40 sottozero. Nel deserto della Valle della Morte e al Polo Sud. Ha corso senza fermarsi per 400 chilometri, l'equivalente di dieci maratone, cercando ogni volta un limite da superare, ridefinendo ogni volta la percezione della resistenza umana, giocando continuamente con la barriera che divide il possibile dall'impossibile. Tutto è iniziato una notte, la notte del suo trentesimo compleanno. Era stanco del suo lavoro d'ufficio, sfiduciato e mezzo sbronzo in un night-club. D'un tratto, ha gettato il suo margarita, ha camminato fuori dal locale... e ha iniziato a correre. Da allora non si è ancora fermato. È una leggenda dell'Ultrarunning, lo sportivo dell'anno per il mensile GQ. Corre per mille motivi, e soprattutto per ricordare - a sé stesso e agli altri - che ognuno deve fare ciò che lo fa sentire veramente vivo. Ha scritto queste pagine per mille motivi, ma in particolar modo per rispondere a quattro domande che gli vengono continuamente poste: Come riesci a farlo? Perché lo fai? Che cosa mangi? E soprattutto: Sei pazzo?